Marco Frigerio | Riflessologo

Cenni di storia della riflessologia plantare

 
Eunice Ingham Dakota aveva lavorato come fisioterapista con il Dott. Joe Shelby Riley già nel 1919 a St. Petersburg, Florida e continuò a migliorare il suo lavoro.
 
Il Dott. Riley era molto interessato al lavoro che il Dott. Fitzgerald aveva pubblicato sulla terapia zonale e sviluppò ulteriormente la tecnica. Il suo lavoro è l'inizio della riflessologia come è noto oggi, ritrovare le aree riflesse sui piedi e sulle mani seguendo l'anatomia del corpo. Fitzgerald utilizzava strumenti meccanici, pinze, divaricatori, mollette, elastici... E, Ingham sviluppò le sue ricerche e la sua teoria nei primi anni trenta, trasformando la terapia zonale nella riflessologia plantare che conosciamo oggi.
 
L'importante contributo della Ingham fu di stimolare le aree riflesse con una pressione alternata. Riley incoraggiò la Ingham a scrivere e pubblicare il suo primo libro "Stories the feet can tell" e a diffondere una nuova tecnica di guarigione. Per la prima volto furono prese in considerazione la correlazione tra la struttura anatomica del corpo e le zone energetiche distribuite sui piedi. La pressione applicata su specifici punti riflessi contribuiva ad alleviare i dolori, la Ingham aveva dato alla riflessologia un volto nuovo.
 
Pressioni intermittenti sui piedi producevano benefici e sollievo dal dolore superiore ad altre tecniche fino allora conosciute, in realtà permetteva alla persona di recuperare una salute migliore in un tempo inferiore utilizzando i termini di massaggio riflesso compressivo non immaginando la riflessologia come parte del massaggio. Intravide la possibilità della riflessologia come disciplina autonoma, ma già da allora il termine riflessologia poteva determinare attriti con la comunità medica.
 
Nel 1951 pubblica il suo secondo libretto "Stories the feet have told thru reflexology" "Storie che i piedi hanno raccontato attraverso la riflessologia". Eunice era diventata famosa nel suo ambiente, viaggiò per il mondo tenendo seminari sulla riflessologia, parlò con medici a proposito della sua terapia. Vi è una netta differenza tra i due trattamenti, Zone Therapy si basa esclusivamente sulle zone per determinare l'area da lavorare, mentre la riflessologia considera il modello anatomico per determinare l'area o le aree che devono essere massaggiate.
 
Il Dott. William H. Fitzgerald è considerato il precursore di quella che oggi chiamiamo riflessologia del piede, ma non ha mai parlato di piedi come oggi li interpretiamo, quindi non esistono mappe di riflessologia a lui attribuibili.
Vota questo articolo
(18 Voti)

Marco Frigerio

Riflessologo presso il Centro di Neuro stimolazione dell'Ospedale Maggiore-Policlinico di Milano e l'Università Statale, Facoltà di Medicina, ove fu condotta la prima ricerca medico-scientifica italiana sulla riflessologia plantare e presentata al Congresso Internazionale di Neurologia di Catania nel 2010, poi pubblicata sulla rivista internazionale Neurogical Sciences.

Ultime Notizie

Testimonianza di Francesco

05-11-2018 Marco Frigerio

Scrivo queste righe con grande piacere e per debito di riconoscenza al Dott. Marco Frigerio che grazie alla sua umanità e competenza mi ha aiutato ad affrontare il calvario della...

Leggi tutto

Testimonianza di Lorena

24-05-2018 Marco Frigerio

Soffrivo di disturbi gastrointestinali da anni con sintomi quali nausea, crampi, vomito, dispepsia con diagnosi di gastrite ed intolleranze alimentari. Nonostante le diverse limitazioni alimentari e gli innumerevoli Farmaci assunti la...

Leggi tutto

Tesi su energetica e dolori

07-09-2016 Marco Frigerio

I TRIGRAMMI - I PEI - IL VENTO

Leggi tutto

Tesi su diabete, ipertensione e alzheimer

04-09-2016 Marco Frigerio

Alzheimer trattato con riflessologia zu.

Leggi tutto

«Il tocco che cura»

08-08-2016 Marco Frigerio

La Touch Therapy e le Medical Humanities in Oncologia e nelle Cure Palliative

Leggi tutto

Riflessologia plantare

21-06-2016 Marco Frigerio

Riflessologia plantare   Le riflessologie sono la proiezione completa ancestrale di tutto il corpo solo su una parte di esso. La riflessologia plantare fornisce gli elementi per riconoscere l'origine dei disagi e...

Leggi tutto

Benefici della riflessologia plantare

17-06-2016 Marco Frigerio

Benefici della riflessologia plantare   I principali campi d’applicazione che beneficiano del trattamento di riflessologia plantare sono le alterazioni funzionali con dolori e rigidità articolari, problemi digestivi, disagi d'origine psicosomatica, dolori di...

Leggi tutto

Nevralgia del pudendo

17-09-2015 Marco Frigerio

Nevralgia del pudendo   La nevralgia del pudendo (o neuropatia del nervo pudendo) è una patologia molto rara e dolorosa che colpisce il nervo pudendo. Questo nervo ha origine nel midollo spinale...

Leggi tutto

Testimonianza di Matteo

17-09-2015 Marco Frigerio

Ciao a tutti.   Innanzitutto mi presento, mi chiamo Matteo, ho ventisette anni, abito a Milano e sono un vigile del Fuoco. Vi racconto il più brevemente possibile la mia storia ed...

Leggi tutto

Cenni di storia della riflessologia plantare

17-09-2015 Marco Frigerio

Cenni di storia della riflessologia plantare   Eunice Ingham Dakota aveva lavorato come fisioterapista con il Dott. Joe Shelby Riley già nel 1919 a St. Petersburg, Florida e continuò a migliorare il...

Leggi tutto

Come si svolge una seduta di riflessologia plantare

17-09-2015 Marco Frigerio

Come si svolge una seduta di riflessologia plantare   La persona da trattare dovrà sdraiarsi supina sul lettino, in modo da evidenziare attraverso la postura, quali siano le contratture muscolari presenti, ed...

Leggi tutto

contatti box